(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.data-privacy-src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-55403962-1', 'auto'); ga('set', 'anonymizeIp', true); ga('set', 'userId', {{55403962}}); ga('send', 'pageview');

LOMBARDIA ANCORA IN ZONA ROSSA

La nuova Ordinanza del 2 aprile 2021 del Ministro della Salute ha prolungato la zona rossa in tutta la Lombardia per altre due settimane.

La FAQ n. 5 del Dipartimento per lo sport, che richiama la definizione di “eventi di interesse nazionale” data dal CONI, chiarisce che, non essendo stati a suo tempo pubblicati i calendari agonistici (a causa dell’impossibilità di svolgere le gare con gli oratori chiusi), gli allenamenti in zona rossa sono vietati anche per le categorie OPEN, UNDER 15 e UNDER 13.

Di conseguenza, per tutte le categorie continuano a essere sospesi, oltre alle gare, anche gli allenamenti in qualsiasi forma.

2021-04-11T15:46:26+02:003 Aprile 2021|

LOMBARDIA IN ZONA ROSSA DAL 15 MARZO

Con l’Ordinanza del 12 marzo 2021 il Ministro della salute ha disposto la zona rossa in tutta la Lombardia per almeno due settimane.

Il successivo DL n. 30 del 13 marzo ha previsto un inasprimento delle misure di contrasto della pandemia fino al 6 aprile, a fronte del generale peggioramento della situazione epidemiologica causata dalla diffusione delle cosiddette varianti del virus.

Aldilà dei chiarimenti contenuti nelle FAQ ministeriali, è importante fermare l’attività di allenamento svolta in qualsiasi forma, in modo da ridurre il più possibile ogni occasione di contatto e quindi di contagio.

2021-04-06T21:00:16+02:0015 Marzo 2021|

NUOVA ORDINANZA N. 714 del 4/3/2021

Dopo il DPCM del 2 marzo che ha ribadito la sospensione delle attività sportive fino al 6 aprile prossimo, è arrivata oggi la nuova Ordinanza n. 714 del 4/3/2021 con la quale tutta la regione Lombardia viene posta in zona arancione rafforzato.

Questi provvedimenti sono conseguenti al progressivo deterioramento della situazione epidemiologica, nazionale e lombarda, a seguito della diffusione delle nuove mutazioni del virus, in particolare della cosiddetta variante inglese, divenuta ormai prevalente, caratterizzata da una maggior capacità infettiva anche nelle fasce più giovani, bambini e adolescenti, finora relativamente risparmiate.

Per questo motivo, sconsigliamo anche gli allenamenti fino a nuovo avviso.

2021-03-1